Semalt: quali link causano penalità SEO?

Gli esperti di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) comprendono l'importanza della creazione di link. In sostanza, la costruzione di link è uno dei cardini di un'efficace strategia SEO. Questo perché l'algoritmo di Google si basa molto sui collegamenti in entrata per determinare l'autorità del sito Web che influenza le classifiche di ricerca organiche.

I collegamenti sono un fattore critico per aumentare la visibilità del marchio e il traffico di riferimento. Nonostante ciò, un recente sondaggio indica che solo il 62 percento di tutti i marketer è impegnato nella costruzione di link. Quindi, perché alcuni esperti di marketing evitano di perseguire questa strategia? Andrew Dyhan, il Customer Success Manager di Semalt Digital Services spiega i fattori che rendono la creazione di link un aspetto critico del SEO.

La paura della penalizzazione di Google è il motivo principale per cui molti esperti di marketing evitano di creare collegamenti. È abbastanza giusto, tuttavia, nella maggior parte dei casi, questa minaccia è sopravvalutata. Le penalità di Google si basano sull'aggiornamento Penguin di Google. Secondo questo aggiornamento, se crei collegamenti che violano i termini di servizio di Google, il motore di ricerca risponderà in una forma di seppellimento del tuo sito Web in un mare profondo di contenuti in cui gli utenti non ti troveranno. Ciò si traduce in meno traffico e classifiche basse. Quindi, quali sono i collegamenti malsani che ti fanno guadagnare penalità?

Collegamenti da siti cattivi

I collegamenti da fonti a bassa autorità e siti di spam sono il primo tipo di collegamenti che si desidera evitare. Al livello più elementare, il valore di un collegamento è determinato dall'autorità del sito da cui proviene. In altre parole, se si generano collegamenti da siti ad alta autorità, si impone maggiore autorità sul proprio sito. D'altra parte, se crei collegamenti da un sito discutibile o spam, l'autorità del tuo dominio subisce un pestaggio.

Link contestualmente inappropriati

A differenza del passato, gli algoritmi di Google sono abbastanza avanzati per rilevare come il contenuto si adatta alle esigenze del pubblico e all'uso naturale del linguaggio. In parole semplici, se ti colleghi a contenuti che non hanno nulla a che fare con il pezzo, Google ti segnalerà e ti punirà per aver tentato di ingannare gli utenti.

Link pieni di parole chiave

Inizialmente, era pratica comune includere parole chiave nel testo di ancoraggio dei collegamenti. Oggi farlo potrebbe essere penalizzato da Google perché gli appassionati di SEO hanno iniziato ad abusare della pratica inserendo le parole chiave in collegamenti a cui non appartenevano. Nonostante ciò, è ancora possibile ottimizzare il testo di ancoraggio, tuttavia, deve essere contestualmente appropriato per il collegamento.

Link spam

I link di spam includono la pubblicazione di commenti su un forum con solo un link al tuo sito Web e nessun altro contenuto. Perché? Perché l'obiettivo principale di tale collegamento è indirizzare il traffico verso il tuo sito senza dare alcun valore ai lettori. Inoltre, Google può penalizzare l'utente se inserisce ripetutamente collegamenti sulle stesse pagine del sito.

Collegamenti da schemi

Qualsiasi collegamento creato con la sola intenzione di indirizzare il traffico verso il tuo sito senza fornire all'utente informazioni preziose è sospetto e soggetto a sanzioni di Google. Esistono numerosi collegamenti tra cui collegamenti reciproci e ruote di collegamento in cui l'intenzione è di trasferire l'autorità ai siti all'interno della ruota. Per scoprire quali Google considera come schemi di link, leggi il loro articolo sull'argomento per evitare problemi con il motore di ricerca.

Altre tecniche di manipolazione delle classifiche dei siti

Normalmente, l'obiettivo principale di Google è ridurre la possibilità per gli appassionati di SEO di manipolare le classifiche dei siti utilizzando i collegamenti. Finché si utilizzano i collegamenti in modo vantaggioso per gli utenti, non c'è nulla di cui preoccuparsi. Tuttavia, se stai cercando di utilizzare metodi subdoli per indirizzare il traffico e manipolare le classifiche, ti stai preparando per la penalizzazione di Google sul tuo sito.

In definitiva, una sanzione ufficiale di Google è un'azione manuale simile alla lista nera. Questo è ciò che colpisce la paura in ogni webmaster, ma la maggior parte delle volte, la mano pesante di Google si abbassa solo sui trasgressori intenzionali. Tuttavia, i webmaster spesso vanno in panico e pensano di essere stati penalizzati quando il loro sito subisce un calo del traffico. Ma se eviti di confondere la modalità di funzionamento di Google o lavori con il fornitore di servizi SEO specializzato, che traccia tecnicamente le prestazioni del tuo sito Web, non avrai nulla di cui preoccuparti.